venerdì 29 aprile 2016

LE RICETTE DEL RICICLO: Il Banana Bread




Io ho sempre pensato che in cucina non si butta via niente e quando cucino qualche ricetta che prevede molti scarti mi pongo sempre la domanda: "e ora? come li riciclo?"
Ovviamente non nella pattumiera...
Così voglio inaugurare, qui sul blog, una serie di ricette impostate sul riciclo creativo degli scarti o degli alimenti che magari passano di maturazione e vanno "reinventati"!

Avevo in frigo 3 banane che si stavano fossilizzando, ecco quindi una ricettina facile facile ma che, come il nero, sta bene su tutto e si può consumare in qualunque momento del giorno: a colazione, dopo pasto o come spuntino pomeridiano.
 

IL BANANA BREAD, O PANE ALLE BANANE.

  ------------------------------------------------------------
 

Ingredienti:

  3 banane molto mature
  qualche goccia di limone (facoltativo)
  120 g di burro morbido
  120 g di zucchero
  2 uova intere
  200 g di farina
  8 g di lievito per dolci
  burro e farina per la teglia

Preparazione:

Per prima cosa togliete dal frigo il burro in modo che si ammorbidisca, poi schiacciate finemente le banane con una forchetta e aggiungete qualche goccia di limone per non farle annerire.
In una ciotola lavorate il burro con lo zucchero e poi montatelo con le fruste elettriche finchè non diventerà cremoso e chiaro; a questo punto aggiungete le due uova e continuate a montare il composto.

Non vi preoccupate se il composto risulterà granuloso, è la presenza delle banane a renderlo così, quando aggiungerete la farina diventerà tutto più omogeneo e liscio.

Potete accendere il forno e preriscaldarlo a 220°, statico.

Mescolate il lievito alla farina, setacciate tutto e aggiungetelo al composto di uova e banane; continuate a lavorare la crema con le fruste alla massima velocità finché non otterrete una consistenza morbida e liscia.
A questo punto imburrate e infarinate uno stampo da plumcake e versateci dentro il composto, livellandolo bene con una spatola.
Infornate il dolce, abbassate la temperatura a 180° e cuocete per un'ora; prima di spegnere il forno, a fine cottura inserite uno stecchino nel centro del dolce ed accertatevi che sia cotto, se lo stecchino esce asciutto, il dolce è cotto, altrimenti lasciatelo altri minuti in forno, ripetendo il passaggio dello stecchino.
Io l'ho tenuto circa 10 minuti in più rispetto al tempo indicato per la cottura ma mi raccomando, occhio alla doratura, non deve uscire brunito!

----------------------------------------------------------
  

consigli utili:

  • Se volete potete aggiungere delle goccie di cioccolato sulla superficie, avendo cura di affondarle leggermente nell'impasto, sennò, come è successo a me, vi rimarranno tutte in superficie.
  • Prima di sformarlo lasciatelo freddare un pochino e poi estraetelo delicatamente; il banana bread è un dolce profumato e fragrante ma rimane sempre leggermente umido all'interno, per la presenza delle banane.
  • Una volta sformato potete gustarlo ancora tiepido oppure, una volta freddo, tagliarlo a fette, ripassarle in un tostapane e spalmarlo di burro...una vera goduria altamente calorica!
  • Tagliato a fette si può anche congelare e consumare al bisogno.

Ora potete godervi il profumo e la consistenza di questo dolce delicato ma goloso.

Buon Appetito!!

Nessun commento:

Posta un commento