lunedì 16 novembre 2015

Involtini di Tacchino Farciti

P_20151116_125806_MT

Stasera piatto saporito e sfizioso; avevo voglia di fare degli involtini ma non avevo la solita fettina di manzo per farli e così ho creato una variante, secondo me, più guduriosa.

Ingredienti per 4 persone:
5 fette di fesa di tacchino
speck (1 trancio o già affettato)
asiago
olio e sale qb
1 spicchio d’aglio

Preparazione:
Se avete comprato lo speck a tranci, tagliate delle fettine sottili togliendo la cotenna ma lasciando il suo grasso, aiuterà la carne di tacchino a rimanere più morbida.

Affettate l’asiago a fettine sottili.

Stendete le fette di tacchino su un tagliere, se necessario battetele un pochino con un batticarne per farle diventare più sottili, stendeteci sopra le fette di speck e le fette di asiago e avvolgetele il più strette possibile; fermate gli involtini con lo spago da cucina o con degli stecchini “cucendo” il bordo delle fette di tacchino.

Mettete un pochino d’olio in una padella capiente, io ne uso una di pietra perchè mi permette di cuocere in modo uniforme risparmiando gas, pelate uno spicchio d’aglio, affettatelo finemente e mettetelo a rosolare a fuoco vivace finchè non diventerà biondino, poi mettete gli involtini in padella e fateli rosolare su tutti i lati in modo che si sigillino le aperture; questo eviterà fuoriuscite di formaggio.

Dopodichè abbassate la fiamma, coprite la padella e fate cuocere a fuoco basso per almeno 15 minuti.
Salateli leggermente, ma senza esagerare perchè lo speck darà già il suo buon contributo in quanto a sapidità.

Passato questo tempo togliete gli involtini dalla padella, adagiateli su un tagliere e tagliateli a fette alte almeno due dita e rimetteteli in padella a finir di cuocere; questo passaggio è fondamentale perchè la carne di tacchino, all’interno, tende a rimanere sembre un pò crudina..in questo modo li rosolerete bene anche dentro e sui lati ed i vostri involtini diventeranno belli croccantini e saporiti.

Non preoccupatevi se parte del formaggio uscirà, fa parte del gioco!

Terminata la cottura sistemateli su di un piatto da portata e serviteli belli caldi.





Questa ricetta accoglie bene anche varie modofiche; se non vi piace lo speck potete usare il prosciutto cotto o cambiare formaggio o aggiungere altri ingredienti… io, mentre li mangiavo ho subito pensato che come sapore ci sarebbero stati bene dei carciofi, insieme allo speck e all’asiago!

Quindi usate la fantasia, sbizzarritevi, divertitevi, e…

Buon Appetito!!

Nessun commento:

Posta un commento